fbpx

Il nostro sito Web utilizza i cookie per migliorare e personalizzare la tua esperienza e per visualizzare annunci pubblicitari (se presenti). Il nostro sito Web può anche includere cookie di terze parti come Google Adsense, Google Analytics, Youtube. Utilizzando il sito Web, acconsenti all'uso dei cookie. Abbiamo aggiornato la nostra Informativa sulla privacy. Fare clic sul pulsante per controllare la nostra politica sulla privacy.

Sostenibilità e supply chain

Sostenibilità e supply chain

In crescita l’esigenza di una supply chain sostenibile

L’ultimo report di CDP, organizzazione fra le più autorevoli a occuparsi di trasparenza e divulgazione di dati ambientali a livello corporate, ha rivelato una crescita del 24% nelle imprese che richiedono ai propri fornitori informazioni dettagliate e misurabili sulle loro prestazioni ambientali.

La ricerca, che si estende su scala globale e ha coinvolto oltre 1500 fornitori di diversi settori e dimensioni, traccia uno scenario che conferma e rafforza un trend già esistente, ovvero l’importanza sempre più rilevante della capacità di un fornitore di condividere dati legati alla sostenibilità.

Pur variando inevitabilmente in base al settore di appartenenza, le informazioni più richieste dalle aziende riguardano impatti, rischi e strategie dei fornitori sul cambiamento climatico, sottoforma di carbon footprint e Life Cycle Assessment, ma risultano in crescita anche le analisi di impatto su risorse idriche e deforestazione.

Come rilevato da CDP, questi dati rappresentano un parametro sempre più impattante sulle decisioni legate alla supply chain e sullo sviluppo e consolidamento delle relazioni con i fornitori da parte delle aziende acquisitrici.

Secondo Dexter Galvin, direttore globale CDP per la supply chain: “Con emissioni della supply chain in media 5,5 volte superiori alle emissioni dirette di un’azienda, la dinamica acquirente-fornitore determinerà se la nostra economia potrà raggiungere il net-zero entro il 2050″, obbiettivo principale delle nuove policy europee in materia di sostenibilità.

Non si tratta dunque solo di rimanere competitivi

Conoscere e comprendere la sostenibilità significa poter anticipare i cambiamenti normativi e politici, identificare e affrontare i rischi legati alla rapida evoluzione del mercato e trarre vantaggio da nuove opportunità.

In linea con le strategie in materia di sostenibilità già messe in atto dai grandi player e con le politiche dell’Unione Europea (ulteriormente rafforzate dal recente European Green Deal), le aziende fornitrici non possono più rimandare strategie ecologiche e di contenimento dell’impatto ambientale che siano credibili e misurabili.

Autore:  Dott. Matteo Cossutta, Specialista Carbon footprinting, life cycle assessment & circular economy 

 

Stay tuned! Resto aggiornato seguendoci in Rubrica www.hidrasocietabenefit.it e sui social @hidrasb